LOMASTO E FORTE NUOVI CAMPIONI ITALIANI

boxe news

Panoramica europea
Interviste
Libri di Boxe
LOMASTO E FORTE NUOVI CAMPIONI ITALIANI

Doppio passaggio di cintura nazionale al PalaTiziano di Roma, dove i beniamini di casa Francesco Lomasto e Mauro Forte strappano il titolo rispettivamente al fino a oggi campione italiano dei superleggeri Luciano Randazzo ed a Nicola Cipolletta tra i pesi piuma. E' un duplice successo anche per la "Buccioni Boxing Team", organizzatrice di una serata vissuta con un contorno di altri ben cinque match tra professionisti e due tra Elite.

 

foto Renata Romagnoli, segue servizio completo

 

Convince la prestazione senza sbavature di Francesco Lomasto (+12 -1), di nuovo in possesso di una cintura lasciata solo di fronte a problemi fisici. Il campano residente a Pomezia incide già nel primo round nel quale mette al tappeto l'avversario con un preciso destro, è bravo nel contenere il ritorno aggressivo di Luciano Randazzo (+10 -3 =3), materializzatosi per lo più nella terza e quarta ripresa, trova infine la distanza e il ritmo giusto nel cuore del match sciorinando le riconosciute doti di incontrista, in un crescendo che elude ogni suspance all'annuncio del verdetto (97-94, 97-93, 97-92).

 

Chi ha seguito la gavetta in canotta di Mauro Forte (+7 -1, 2 kos) ne conosce le elevate qualità grazie alle quali raggiunse anche un argento agli assoluti, gli altri potranno essere rimasti sorpresi dalla rapidità e dal tempismo messi in mostra da questo ventitreenne guardia destra sempre in pressione sulle gambe. Quando nel corso del quarto round l’allievo di Filippi e Prestipino scarica in serie sul volto di un avversario costretto alle corde l’arbitro Ruggeri ferma definitivamente il match e apre il dibattito. Una decisione contestata, difficile stabilire se Nicola Cipolletta (+13 -6 =2, 3 kos) avesse la possibilità di recuperare, tutti d’accordo invece nel considerare il nuovo campione uno dei pugili italiani più promettenti e da lode quest'ultima performance.

 

SOTTOCLOU - E' l'occasione anche per vedere in scena l'italo-svizzero Davide Faraci (+6 -0, 3 kos), al suo sesto match senza canotta dopo una carriera dilettantistica di livello internazionale. Il pupillo di D'Alessandri testa il proprio stato di forma per quasi cinque round, è il tempo in cui lo scorbutico croato Bosko Misic (+12 -5, 11 kos) riesce a restare nel combattimento con mestiere, prima di crollare senza appello quando il montante sinistro dell'avversario arriva preciso al corpo.

 

In un derby tra due pugili romani Flavio Morri (+2 -1) supera Kevin Di Napoli (+3 -1 =1) ai punti dopo le sei riprese previste. Premiata l'iniziativa e la determinazione dello statuario pugile di Agnuzzi, in pressione dal primo all'ultimo gong sempre facendo le cose per bene. All'altro, palesemente in una categoria di peso che non gli appartiene, non bastano alcuni spunti di qualità ma distribuiti a sprazzi, soprattutto nella fase centrale.

 

Ivan Godor (+20 -47 =4, 6 kos) si dimostra un avversario ostico per Ennio Zingaro (+5 -1) e la strada si fa in salita quando nel secondo round il laziale accusa un destro e finisce al tappeto. Solo il grande carattere del pugile di casa condito da pressing e colpi in serie permette la scalata fino alla vittoria ai punti.

 

Sesta vittoria da professionista per Khalil El Harraz (+6 -0 =1), un conteggio e una penalità inflitte ad Antonio Di Mario (+3 -4 =2) nel corso della quarta frazione sanciscono un verdetto già chiaro per il pugile guidato dai maestri Pili e Arcesi. I due pugili laziali dovevano chiarire una contesa terminata in precedenza senza un vincitore, così come Papola e Ruffini dopo la decisione tecnica del luglio scorso.

 

Un confronto scoppiettante come nelle previsioni, l'azione di Luca Papola (+3 -0 =1, 1 kos) è martellante fino a prendere il sopravvento negli ultimi round, tuttavia il mai domo Roberto Ruffini (+7 -8 =4) replica colpo su colpo. Applausi ad entrambi e buona iniezione di fiducia per Papola.

 

RISULTATI :

 

Titolo Italiano Superleggeri:

Francesco Lomasto (63,5 Kg) b Luciano Randazzo (63,5 Kg) UD (97-94,97-93,97-92)

 

Titolo Italiano Piuma:

Mauro Forte b Nicola Cipolletta TKO 4R

 

Professionisti:

Davide Faraci (81 Kg) b Bosko Misic (79,6 Kg) TKO 5R

Flavio Morri (86,3 Kg) b Kevin Di Napoli (89,2 Kg) PTS 6R

Ennio Zingaro (63,1 Kg) b Ivan Godor (62 Kg) PTS 6R

Khalil El Harraz (73,8 Kg) b Antonio Di Mario (72,3 Kg) PTS 6R

Luca Papola (63,6 Kg) b Roberto Ruffini (63,6 Kg) PTS 6R

Stefano Fantogini
01/10/2017 – 03.02